Bonifica dell’amianto a Napoli

Lo smaltimento di materiali nocivi

  • Interventi di bonifica dell’amianto a Napoli

    L’amianto è un minerale appartenente alla famiglia dei silicati la cui struttura è costituita da fibre invisibili ad occhio nudo, basti pensare che ciascuna di esse è circa 1300 volte più sottile di un capello. La particolare struttura fibrosa l’ha reso uno dei materiali più versatili al mondo ed utilizzato sottoforma di manufatti in molteplici settori industriali; (edilizia, trasporti, industria automobilistica, navale e ferroviaria) ha proprietà ignifughe, è inattaccabile dagli agenti atmosferici e sostanze chimiche, è un ottimo fonoassorbente ed isolante termico.


    Tuttavia, la sua pericolosità è data proprio dalla forma delle fibre che, se inalate dall’uomo, provocano patologie di natura oncologica, per questo è importante scegliere il miglior partner per la bonifica dell'amianto a Napoli.

  • Operazioni di smaltimento di materiali nocivi

    La bonifica dell'amianto a Napoli si rende pertanto necessaria ed in questo, la società CU.MA. S.R.L. offre la massima garanzia ed affidabilità. Il servizio di rimozione e bonifica comprende:


    1. Sopralluogo tecnico, prelievo e analisi di caratterizzazione del materiale da smaltire ad opera di laboratorio chimico abilitato al fine dell’attribuzione dell’esatto codice CER del rifiuto ai sensi del D.Lgs. 22/97 e successive modifiche.

    2. Redazione del Piano di Lavoro da sottoporre alla ASL territorialmente competente ai sensi dell’art. 256 del Dlgs 81/08

    3. Esecuzione di monitoraggio ambientale con tecnologia MOCF delle aree circostanti il cantiere di bonifica e dell’area di rimozione durante le fasi significative dell’intero ciclo lavorativo.

    4. Allestimento e presidio del cantiere mediante delimitazione con opere provvisionali, nastro segnaletico e cartellonistica di sicurezza secondo le normative vigenti.

    5. Trattamento del materiale con prodotto inertizzante conforme al D.M. del 20/08/99.

    6. Sigillatura ed etichettatura del materiale rimosso con teli in polietilene e film termoretraibile secondo la normativa vigente.

    7. Conferimento del materiale in siti di stoccaggio e/o in discariche autorizzate secondo quanto previsto dalle vigenti normative.

    8. Formazione continua del Personale di Cantiere ai sensi del D.P.R. 08.08.1994. circa i rischi derivanti dalla esposizione ad amianto e le specifiche norme igienico sanitarie da osservare durante i lavori.

    9. Sorveglianza sanitaria ai sensi del D.P.R. 1124/65 del del D.P.R. 303/56 per stabilire l’idoneità alla mansione in conformità all’art. 3 del D.L. 277/91.